Reti e Stanze

Reti e Stanze

A volte ci sono sguardi di altri nella mensa che ti raccolgono, ti colpiscono. Molti di questi rimangono tali e quali a prima: sconosciuti. Non hanno una vitalità neanche loro, o forse la hanno nella loro stessa vita. Come per Giovanni non riesco a leggere le menti altrui, ma solo quei gesti che sono tanto chiari perché li fanno spesso. Dallo scaccolarsi il naso al gesticolare in gruppo. Dal poggiare la testa sulla tavola al leggere il telefonino distrattamente. [..] Queste sono i miei compagni sconosciuti di vita, questi sono coloro che fanno da sfondo ad alcune mie giornate.

Gli oggetti che hai

Gli oggetti che hai

25/06/2013 21:14 Sarebbe senza dubbio un esercizio di stile quello di fare un elenco di tutti gli oggetti che si possiedono. Qui sulla scrivania, dalla borraccia, al portapenne, alle merendine, fino a raggiungere l’hard disk esterno, le penne. Ci appartengono,...