Licenze Windows per VMware lato client

Licenze Windows per VMware lato client

Licenze Windows per VMware lato client 150 150 Leeonard

Come comportarsi con le licenze Windows lato client in caso di infrastruttura VMware

In questo articolo rispondo ad una domanda di consulenza che mi è stata rivolta. Ho tradotto e riepilogato dati utili reperibili in rete. Se non sai cosa sia un server VMware puoi andare QUI

Tecnico assistenza Windows
Tecnico Assistenza vmware

“Procedura: concedere in licenza Windows 10 per l’uso in ambiente di virtualizzazione, inclusi i diritti di utilizzo di hosting multi-tenant e cloud

Sono state apportate alcune modifiche al modello di licenza per le licenze di Windows 10 da utilizzare in un ambiente virtualizzato (noto anche come infrastruttura desktop virtuale o VDI) dalla prima versione di Windows 10. Gli aggiornamenti includono le nuove opzioni di licenza per utente e le opzioni per far sì che le macchine virtuali siano ospitate da un provider di hosting di terze parti o in Azure.

6 passaggi totali

Passaggio 1: Novità della licenza di Windows 10 in un ambiente virtualizzato

Tradizionalmente c’erano solo le opzioni di licenza per dispositivo per concedere in licenza Windows 10 in un ambiente virtualizzato. I contratti multilicenza ora includono un’opzione di licenza per utente con l’opzione di ospitare la VM di Windows 10 per conto proprio sia on-prem sia nel cloud. L’accordo Microsoft Cloud Provider (CSP) ora include un’opzione di licenza per utente di Windows 10 con diritti di utilizzo della virtualizzazione.

Con le opzioni di licenza per utente di Windows in Volume Licensing e CSP, ora puoi anche avere un “provider di hosting multitenant qualificato” che ospita le tue macchine virtuali Windows 10 per tuo conto. Ciò significa che le VM di Windows 10 possono essere ospitate su Azure o da una terza parte qualificata per tuo conto.

Passaggio 2: fare e non concedere licenze di virtualizzazione

Solo l’utente principale del dispositivo con licenza Windows è autorizzato ad accedere in remoto al proprio PC. È vero e, sebbene tecnicamente altri utenti possano accedere in remoto a detto dispositivo, non significa che abbiano la licenza per farlo.

Indipendentemente dalla tecnologia di virtualizzazione utilizzata per virtualizzare e distribuire Windows 10 sul dispositivo client (ovvero VMware, Citrix, Microsoft RDS), la licenza è la stessa per gli utenti di Windows 10. Licenza o i loro dispositivi per l’accesso alla virtualizzazione.

Non concedere in licenza l’hardware del server o ciascuna macchina virtuale Windows 10 (istanza).

Concedi in licenza i tuoi utenti o il loro dispositivo principale per i diritti di utilizzo della virtualizzazione (accesso).

Non utilizzare Retail, OEM o Upgrade di licenza per volumi di Windows 10 Pro per concedere in licenza l’accesso a una VM o istanza di Windows 10 (ad esempio VDI). Gli upgrade di licenza OEM / Retail / Volume non consentono i diritti di utilizzo remoto da un dispositivo condiviso (server AKA). Ricorda, solo il singolo utente principale di un dispositivo con licenza Windows può accedere in remoto a tale dispositivo.

Concedi in licenza i tuoi utenti o il loro dispositivo di lavoro principale per Windows 10 Enterprise E3 / E5 o Windows Virtual Desktop Access (VDA). La virtualizzazione delle licenze utilizza i diritti per dispositivo o licenza per utente per consentire l’accesso remoto di Windows 10 in una VM in remoto da un server.

Passaggio 3: iniziare con queste domande di individuazione

Viene semplificato dall’autore, l”how-to” delle licenze di Windows 10 per l’uso in un ambiente VDI creando cinque semplici domande sul dispositivo e sulla posizione della VM per determinare quale licenza è la migliore da utilizzare.

1. Accesso al dispositivo –

1 bis. Il dispositivo è un dispositivo di lavoro o personale?

1b. Quale sistema operativo è installato sul dispositivo?

1 quater. Esiste un utente principale del dispositivo?

2. VM –

2a. Da dove verrà ospitata o accessibile la VM? (localmente su dispositivo, basato su server, cloud, ad esempio Azure o QMTH *)?

* QMTH = Hoster multi-tenant qualificato

2b. Quale istanza di Windows hai bisogno? (ovvero Windows 7 / 8.1 / 10 Pro / Ent?)

Le risposte alle domande sopra condurranno verso l’opzione di licenza migliore.

Passaggio 4: Opzione 1: per dispositivo con contratti multilicenza

Le licenze Windows per dispositivo tramite Microsoft Volume Licensing includono diritti di virtualizzazione per hardware dedicato (sia in locale che tramite un provider di servizi di terze parti qualificato).

Licenze Windows per VMware
Licenze Windows per Device

Le opzioni di licenza per la virtualizzazione per dispositivo di Windows 10 sono:

1) Windows 10 Enterprise E3 o E5 per dispositivo; O

2) Microsoft 365 Enterprise E3 o E5 per dispositivo; O

3) Windows VDA E3 o E5 per dispositivo

Windows 10 Enterprise E3 / E5 per dispositivo è l’opzione giusta se si applicano TUTTE le seguenti condizioni:

• Il dispositivo è concesso in licenza per Windows 10 Pro, Enterprise o Education; Windows 8 / 8.1 Pro o Enterprise; o Windows 7 Professional o Enterprise E

• Il dispositivo è un dispositivo di lavoro

Windows VDA E3 / E5 per dispositivo è l’opzione giusta se si applica UNA delle seguenti condizioni:

• Il dispositivo non è concesso in licenza con un “sistema operativo idoneo”

• L’utente NON ha un dispositivo di lavoro primario (BYOD)

Windows 10 Enterprise E3 / E5 per dispositivo e Windows VDA E3 per dispositivo sono disponibili tramite Microsoft Open Value, accordi MPSA ed EA.

Passaggio 5: Opzione 2 – Per utente con contratti multilicenza

Licenze per utenti Windows e Vmware
Licenze Windows per Utente

Le licenze Windows per utente tramite Microsoft Volume Licensing includono i diritti di virtualizzazione per Windows 10 su hardware dedicato (sia in locale che tramite un provider di servizi di terze parti qualificato). Windows per utente ora include anche i diritti di virtualizzazione di Windows 10 per Microsoft Azure e / o hosting di terze parti in un multi-tenant

ambiente da un partner QMTH autorizzato.

Le opzioni di licenza per la virtualizzazione per utente di Windows 10 sono:

1) Windows 10 Enterprise E3 o E5 per utente; O

2) Microsoft 365 Enterprise E3 o E5 per utente; O

3) Windows VDA E3 o E5 per utente

Windows 10 Enterprise E3 / E5 per utente è l’opzione giusta se TUTTE le seguenti condizioni si applicano:

• L’utente è l’utente principale di almeno un dispositivo concesso in licenza per Windows 10 Pro, Enterprise o Education; Windows 8 / 8.1 Pro o Enterprise; o Windows 7 Professional o Enterprise AND

• Il dispositivo è il principale dispositivo di lavoro dell’utente E

• Il dispositivo non è già coperto da Windows 10 Enterprise o Windows VDA. * Se il dispositivo è già concesso in licenza per Windows VDA o SA per dispositivo, è possibile concedere in licenza Windows per utente con la licenza aggiuntiva per utente Windows.

Windows VDA per utente è l’opzione giusta se si applica UNA delle seguenti condizioni:

• L’utente NON è l’utente principale di almeno un dispositivo concesso in licenza con un “sistema operativo idoneo”.

• L’utente NON ha un dispositivo di lavoro principale.

* Nota Windows VDA per utente è l’opzione meno restrittiva. Se dovessi concedere in licenza ogni utente con Windows VDA per utente, ogni utente avrebbe accesso a Windows Enterprise senza la necessità di tenere traccia delle licenze del sistema operativo sui dispositivi dell’utente (ad eccezione dei dispositivi su cui installi il software localmente).

Windows 10 Enterprise E3 / E5 per utente e Windows VDA E3 / E5 per utente sono disponibili tramite Microsoft MPSA e accordi EA.

Passaggio 6: Opzione 3 – Accordo soluzione per utente con soluzione cloud (CSP)

Licenze Windows per VMware CSP

Il Contratto Microsoft Cloud offre una licenza di abbonamento a Windows che include i diritti di virtualizzazione per Windows 10 Creators Update o successiva versione semestrale del canale, ospitata su Microsoft Azure e / o di terze parti in un ambiente multi-tenant da un partner QMTH autorizzato

Le opzioni di licenza di virtualizzazione per utente del Contratto cloud di Windows 10 sono:

1) Windows 10 Enterprise E3 o E5 – con diritti VDI; O

2) Microsoft 365 Enterprise E3 o E5 per utente; O

3) Windows VDA E3 per utente

Windows 10 Enterprise E3 / E5 con diritti VDI tramite Cloud Agreement è l’opzione giusta se si applicano TUTTE le seguenti condizioni:

• L’utente è l’utente principale di almeno un dispositivo concesso in licenza per Windows 7 / 8.1 / 10 Pro; E

• Il dispositivo è il dispositivo di lavoro principale dell’utente; E

• La VM è Windows 10 Creators Update o versione successiva del canale semestrale

Windows VDA per utente è l’opzione giusta se si applica UNA delle seguenti condizioni:

• L’utente NON è l’utente principale di almeno un dispositivo concesso in licenza con un “sistema operativo idoneo”; O

• L’utente NON ha un dispositivo di lavoro principale

Windows 10 Enterprise E3 / E5 per utente e Windows VDA E3 per utente sono disponibili tramite Accordi Microsoft Cloud Solution (CSP).”

Fonti Licenze Windows per VMWare lato client