VMware Workstation vs Hyper-V

VMware Workstation vs Hyper-V

VMware Workstation vs Hyper-V 150 150 Leonardo

Perché c’è chi utilizza VMware Workstation invece di Hyper-V

Eseguire macchine virtuali sui computer locali, sia per test sia per sviluppo è molto comodo. Hyper-V fa parte di Windows ed è una scelta ovvia per molti. Il vantaggio principale è che è gratuito. E questo è tutto.

Questo articolo si basa su diverse idee sommate insieme con il preciso scopo dello sviluppo locale. Non è un articolo sponsorizzato da VMware. In questo momento l’ultima versione di VMware Workstation Pro è la 15.5

Questo non è un dibattito tra VMware e Hyper-V. è una sintesi di argomenti per creare un ambiente di sviluppo locale. Verranno aggiunti altri dati successivamente.

Clonazioni

Per far in modo che le cose accadano rapidamente e siano ripetibili (come una nuova istanza di SQL Server per testare una build specifica), l’uso della clonazione delle VM (Macchine Virtuali) è molto comoda. Una volta finito il testing, il clone scompare e la VM genitore rimane intatta. La clonazione è quasi istantanea.

Per testare configurazioni specifiche che non ci sono ancora, si clona semplicemente la VM esistente e si modificherà / aggiornerà / patcherà per soddisfare la necessità. Se si volessero anche più configurazioni parallele in esecuzione su un periodo di tempo più lungo, un approccio con snapshot sarebbe molto più complicato.

Qui abbiamo una VM “master” che contiene solo Windows Server. Sono dei modelli ma non i modelli VMware finali:

L’operazione è clonare Windows Server in una nuova VM e installare l’SQL Server desiderato (questa parte avviene automaticamente, ma in un’altra sezione):

VMware vs Hyper-V

Questi verranno usati come “modelli di applicazione” di livello successivo. Se c’è un grosso aggiornamento di Windows, invece di applicare patch / aggiornare ogni VM di SQL Server, è più facile eliminarle, applicare la patch al modello di Windows Server ed eseguire nuovamente il provisioning di SQL Server.

La creazione di un nuovo SQL Server dal modello di Windows Server richiede in tutto circa 2 minuti e non accade molto spesso. Il resto, si, accade più frequentemente.

Ora la parte interessante. Per ogni specifica attività di sviluppo, si clona lo specifico SQL Server in nuove VM per lo sviluppo e il test. È un clone di un clone, di un clone ma di breve durata, quindi non si sporca. Questi sono “cloni collegati”, istantanei e con zero impronte:

i cloni sono la copia esatta della VM genitore, quindi avranno lo stesso nome host e @@ NOMEDELSERVER ma possono essere facilmente gestiti tramite un semplice script PowerShell all’avvio.

Se sei un utente Hyper-V, potresti eseguire una nuova VM da uno snapshot della VM esistente. Questo è equivalente alla clonazione.

Cloni collegati

Simili ai cloni ma con l’ulteriore vantaggio di non utilizzare il disco aggiuntivo. I cloni collegati sono come gli snapshot del database in SQL Server, non utilizzano spazio a meno che non vengano apportate modifiche e siano istantanee. In modo simile, i cloni collegati non utilizzeranno alcuno spazio aggiuntivo a meno che non vengano apportate modifiche.

Questa è una funzionalità fondamentale e significa che permette di clonare centinaia di macchine virtuali diverse con configurazioni diverse e utilizzando solo pochi megabyte.

Modelli

I modelli consentono il provisioning rapido di una VM senza dover installare da zero il sistema operativo e il relativo software e le patch ogni volta che abbiamo bisogno di una nuova VM.

Per creare un modello, devi creare una nuova VM, installare il sistema operativo, gli aggiornamenti e le patch e tutto il software che desideri e poi “Sysprep”. Quando poi si clona il modello per eseguire il provisioning di una nuova VM, il sistema operativo verrà avviato nella schermata OOBE (Out Of Box Experience). Syspreping è spesso troppo complicato per le esigenze normali.

Un altro vantaggio dei modelli nel mondo VMware è che possono essere condivisi da più utenti. Se hai un team di sviluppatori, potrebbero clonarsi da soli qualcosa da modelli preesistenti preparati per loro.

Configurazione di rete avanzata

Opzioni DHCP personalizzate

Un altro problema è che Hyper-V non consente di configurare il DHCP V-Net interno. A volte, desideriamo avere una VM di prova in esecuzione per alcuni giorni o anche poche settimane sullo stesso IP. Con Hyper-V, ogni volta che una VM viene avviata riceve un nuovo IP. Questo può essere personalizzato nella workstation VMware, così come gli intervalli DHCP personalizzati definiti e il tempo di lease.

NAT (Network Address Translation)

Per molto tempo, NAT non è stato disponibile in Hyper-V su Windows 10. Ciò ha reso la connettività un piccolo incubo. Credo che questo sia cambiato di recente, quindi probabilmente non è più un motivo valido. Tuttavia, VMware offre anche il port forwarding che semplifica molto la connessione a VM da un’altra macchina.

Integrazione con il desktop

Un altro utile, sebbene non sia un problema per me, è l’integrazione con il desktop dell’host. Possiamo eseguire la VM in genere in una finestra, a schermo intero o in modalità Unity. La modalità Unity unisce la VM e l’host in un unico desktop. Ad esempio, potremmo eseguire una VM Linux in modalità Unity ed essere in grado di accedere a VIM da Windows. Non che qualcuno lo farebbe, ma è possibile

Alternative

Sorprendentemente, il gratuito VirtualBox può fare la maggior parte se non tutto gratuitamente, quindi dai un’occhiata prima di spendere soldi per VMware. Non ha una bella interfaccia, ma è una preferenza personale.

Conclusione

Sebbene VMware Workstation non sia un prodotto gratuito, penso che valga la pena investire soprattutto perché il prezzo è relativamente basso. Ho utilizzato Hyper-V per il mio sviluppo locale per diversi anni ed è stato molto più difficile per me applicare lo stesso flusso di lavoro di VMware Workstation.

Il vero vantaggio dei modelli OOBE è l’identità di Windows, è ovunque il sistema operativo quindi non è facile da cambiare una volta installato Windows. È fondamentale che la licenza funzioni correttamente, quindi assicurati di avere la licenza appropriata per coprire i tuoi cloni se non stai facendo i modelli OOBE. Probabilmente guarderai le licenze MSDN o VL che consentono più attivazioni. È meglio parlarne con il tuo esperto di SM locale per non violare le leggi locali.

Se ti serve un consulente informatico, contattami